Donna che si tasta la schiena, in basso a destra
Ergonomia, Salute e Benessere

Come dormire con la sciatica

Oltre agli affanni di ogni giorno tra lavoro e studio, a volte bisogna fare i conti con acciacchi di natura fisica di non poco conto che abbassano purtroppo la qualità della vita. Del resto quando non si è in forma smagliante anche l’umore ne risente, e se i disturbi arrivano addirittura a rendere il riposo notturno proibitivo, non resta da fare altro che correre ai ripari. Come è noto, da un buon sonno deriva una grossa fetta della salute psico-fisica, anche perché, a conti fatti, si trascorre a letto circa un terzo dell’intera esistenza.

Sia come sia, capita a volte di patire le pene dell’inferno a causa dell’infiammazione del nervo sciatico, più comunemente conosciuta come sciatica. Si tratta di un fastidio che si presenta in prevalenza tra le persone di una certa età, essendo maggiormente diffuso tra gli ultra cinquantenni, anche se non mancano i casi in cui la sciatica colpisce i più giovani.

E a prescindere dalla carta d’identità, al presentarsi del dolore tipico da infiammazione del nervo sciatico ci si pone immancabilmente una domanda: come dormire con la sciatica?

La risposta non è così scontata: l’infiammazione del nervo sciatico è in effetti una brutta bestia capace di rendere ogni notte un autentico incubo.

In sostanza la sciatica è causata dallo scivolamento di un disco della colonna vertebrale, con conseguente pressione sul nervo sciatico: ne deriva dolore sulla parte bassa della schiena, e per tutta la gamba, fino alla punta dei piedi.

L’infiammazione del nervo sciatico porta quindi a ridisegnare la dinamica del riposo notturno, e  allora qualche consiglio su come dormire con la sciatica pensiamo possa essere gradito.

Intanto, si abbia o meno il nervo sciatico infiammato, a letto è da evitare la posizione da sdraiati sul ventre: la colonna vertebrale alla lunga rischia di danneggiarsi, dovendo sopportare una curvatura innaturale. Anche il collo viene sottoposto a uno sforzo insolito, costretto a torsione e a relativa tensione.

È invece suggerita quella posizione che prevede il sollevamento delle ginocchia, magari con l’ausilio di qualche cuscino che possa fare da base di appoggio: così facendo si allevia il carico sulla parte bassa della schiena e sui dischi lombari.

Non meno utile è poi la posizione da distesi su un fianco, tirando le ginocchia verso il petto: se il dolore dovesse continuare a manifestarsi, un cuscino tra il materasso e il fianco interessato dovrebbe aiutare a lenire il fastidio.

Ci sono inoltre altre accortezze da osservare, che rientrano a pieno titolo tra i consigli su come dormire con la sciatica.

Per esempio, un buon materasso, né troppo soffice, né particolarmente solido, sa essere un buon alleato per le notti da trascorrere con il nervo sciatico infiammato.

Anche un cuscino in memory foam contribuisce alla diminuzione del fastidio, grazie alla capacità che ha di adattarsi alla conformazione della testa, senza che questa si ritrovi a essere troppo in basso rispetto all’asse del corpo, o troppo in alto, gravando sul collo.

Avere poi più cuscini a disposizione è un altro punto a proprio vantaggio, perché li si può giostrare al meglio per trovare la posizione più adatta all’abbassamento del dolore.

E infine, un bagno caldo prima di mettersi a dormire sortisce un effetto rilassante, anche dal punto di vista muscolare: ci si addormenterà quindi più facilmente.

Ma oltre a qualche consiglio su come dormire con la sciatica, noi de La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso, forti di un’esperienza pluridecennale, sapremmo accompagnarvi nella scelta di un nuovo materasso, di un cuscino o di qualsiasi altra cosa riguardi il sistema letto…

Voi dovreste solo venire a trovarci nel nostro negozio di Milano, in Piazzale Biancamano 1, sappiate che vi stiamo già aspettando!

Fate un salto da noi, non resterete delusi, anzi!

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.