Struttura letto con doghe
Salute e Benessere

Come rimettere le doghe del letto

Chi ha una buona manualità, e magari si occupa saltuariamente di lavori domestici di manutenzione, o chi usa abilmente le proprie mani per professione, o per passione, impiegando il tempo libero nel bricolage, forse all’occorrenza saprebbe come rimettere le doghe del letto. A tutti gli altri si suggerisce invece di ricorrere a un professionista, altrimenti oltre a danneggiare le doghe e la rete del letto, ci si può fare male: se si decide infatti di seguire qualsivoglia consiglio, lo si fa a proprio rischio e pericolo, e La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso non si assume alcuna responsabilità per gli eventuali danni causati dall’utilizzo dei suoi suggerimenti su come rimettere a posto le doghe del letto.

In linea di massima le doghe vengono realizzate con del legno a multistrato di faggio, o in qualche altro materiale simile, che sia quindi flessibile e che presenti una naturale curvatura. Ed è proprio sul punto in cui la doga curva rispetto al suo asse che bisogna agire per inserirla nell’apposito portadoga, spesso incastonato nel telaio del letto. E allora come rimettere una doga di legno se non sfruttando la forza delle proprie mani? Nello specifico bisogna cercare di aumentare la curvatura della doga e inserire una delle sue due estremità nel portadoga; dopo il primo inserimento si procede per il secondo, cercando di mantenere la curvatura ottenuta per poi rilasciarla via via in prossimità del secondo portadoga, inserendovi l’altra estremità della doga. Ed il gioco è fatto!

Vero è, però, che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, e che non tutti dispongono nelle mani della forza sufficiente a piegare una doga… Magari si riesce anche a inserirne una, due, tre; poi però le forze vengono meno e ci si rifà la stessa domanda di partenza: come rimettere le doghe del letto?

Non c’è da disperare, La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso ha ancora una carta da giocare, quella del morsetto!

Sì, perché per accentuare la curvatura della doga il morsetto è un valido alleato, ma da solo non basta: servono infatti un listello spesso di legno e qualcosa che faccia da cuscinetto tra il listello e la doga, come dei pezzi di gomma dalla forma cubica o qualcosa di affine, in modo che, nel momento in cui il morsetto inizierà a stringere al centro del listello e al centro della doga, grazie ai “cuscinetti” questa si piegherà senza danneggiarsi, e con il morsetto ancora in azione la si potrà inserire prima in una portadoga e poi nell’altro, allentando gradualmente la stretta del morsetto stesso.

Ovviamente ogni doga, per quanto resistente e capace di flettersi, ha un suo punto di rottura; punto che però non sarà mai raggiunto prima che la doga venga inserita nei portadoghe.

E dopo avervi fornito qualche consiglio su come vanno messe le doghe, noi de La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso vi invitiamo a farci visita nel nostro negozio di Milano, in Piazzale Biancamano 1… Con la nostra esperienza pluridecennale nel settore sapremo darvi tutte le indicazioni del caso se mai decideste di effettuare un acquisto, si tratti pure di una rete letto, di un materasso o di un cuscino.

A voi non resta da fare altro che venire a trovarci, noi vi stiamo già aspettando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.