Salute e Benessere

Gli effetti dell’ora legale

gli effetti dell'ora legale

Di recente abbiamo assistito al passaggio dall’ora solare all’ora legale.

Ciò che però è accaduto esattamente nella notte tra sabato 28 e domenica 29 marzo potrebbe non ripetersi più: entro il 2021 ogni Paese della Comunità europea potrà decidere quale fuso orario adottare, come deliberato dalla Commissione europea.

Nello specifico, i Paesi che sceglieranno di mantenere l’ora legale sposteranno definitivamente le proprie lancette nell’ultima domenica di marzo del 2021; i Paesi che invece sceglieranno di mantenere l’ora solare le sposteranno una volta per tutte nell’ultima domenica di ottobre del 2021.

Come è noto, gli effetti dell’ora legale sul nostro organismo si ripresentano puntuali di anno in anno; un senso diffuso di spossatezza, nervosismo, fatica a mantenere desta l’attenzione nelle più disparate attività, sonnolenza e cali dell’umore rendono le nostre giornate difficile da affrontare, e se a questo quadro tutt’altro che idilliaco dovesse aggiungersi anche l’insonnia o un sonno disturbato, complessivamente la qualità della nostra vita rischierebbe di abbassarsi.

Il ritmo circadiano, ovvero il regolare alternarsi del sonno e della veglia, è di importanza capitale per la nostra salute. E quando l’equilibrio tra le ore notturne e le ore diuturne subisce degli scossoni, a risentirne è anche la chimica del nostro cervello, che tanto influisce sui nostri stati d’animo.

È quindi utile per contenere gli effetti dell’ora legale sul nostro organismo seguire qualche indicazione.

Innanzitutto, tenersi in forma giorno per giorno, praticare sport e attività fisica, in modo da consentire al nostro corpo il mantenimento dell’equilibrio ormonale.

E mai trascurare l’alimentazione, cercando di non saltare i pasti e di mangiare almeno tre volte al giorno: oltre alla colazione, al pranzo e alla cena è consigliato uno spuntino a metà mattinata e a metà pomeriggio, perché il consumo abituale di cinque pasti al giorno concorre a tenere a regime i processi metabolici, spesso velocizzandoli.

A cena inoltre sarebbe bene non eccedere nelle porzioni, scansando i piatti ipercalorici e particolarmente grassi, nemici della buona digestione. Tenere alla larga anche il caffè e le sigarette, e se proprio non se ne può fare a meno, provare a ridurne il consumo.

Prima di addormentarsi, spegnere tutti i dispositivi elettronici presenti nella camera da letto: smartphone, tablet e computer sono ricettori e generatori di onde elettromagnetiche, che influiscono in negativo sulla qualità del sonno.

E dettaglio non da poco, scegliere di trascorrere le proprie notti sul materasso più adatto ai propri gusti e soprattutto alle proprie esigenze…

Come ormai saprete, noi de La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso, nel nostro negozio di Milano, in piazzale Biancamano 1, abbiamo per voi tutti i consigli del caso.

A voi non resta che venire a trovarci! Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *