Lifestyle

Chi ha inventato il letto? Un po’ di storia

Chi ha inventato il letto?

Tra i mobili che arredano le nostre case, il letto è quello che probabilmente nel corso del tempo ha subito meno trasformazioni. E se oggi, per esempio, basta rivolgersi al personale di un qualsiasi negozio di materassi a Milano per avere informazioni dettagliate su una base letto o su una base per materasso, su cuscini e gonnelline varie, ben poco si sa invece su chi ha inventato il letto. Quindi un po’ di storia in proposito, pensiamo, può tornare utile.

Il re assiro Assurbanipal pare fosse solito banchettare su un letto dotato di un supporto per poggiare il gomito e dai piedi a forma di pigna: è quanto si vede inciso in un rilievo del VII secolo a.C.

Anche i Romani banchettavano da sdraiati, e nel triclinio, la stanza nella quale si consumava il cibo, trascorrevano diverse ore stesi sul letto tricliniare, come i Greci del resto, che amavano mangiare, bere e abbandonarsi in lunghe discussioni proprio a letto.

L’uso del letto non era di certo estraneo nemmeno agli Egizi, come dimostrano pitture e reperti rinvenuti nella celebre tomba di Tutankhamon.

Dire quindi con esattezza chi ha inventato il letto è un’impresa quanto mai ardua; resta certo però che, almeno nell’antichità, era costante la presenza del legno nella sua realizzazione e quasi esclusiva la sua forma rettangolare. Se mai nel corso dei secoli e con l’avvicendarsi delle culture a variare saranno l’altezza del letto, le decorazioni, la testiera, le gambe e i piedi.

La struttura a baldacchino è infatti tipica del Medioevo, e diviene addirittura lussuosa nel Rinascimento, con l’aggiunta di mensole e panche.

E se fino al 1871 i materassi contenevano piume, lana, fieno, cotone e segatura, oltre che alghe e crine, a partire proprio dall’ultimo trentennio del XIX secolo la storia cambiò, grazie a Heinrich Westphal, che diede vita al primo prototipo di materasso a molle. Zalmon G. Simmons ebbe poi modo di monetizzare l’idea di Westphal fondando la Simmons Bedding Company, la prima vera grande azienda che si occupò di produzione di materassi.

Sempre nell’Ottocento, Sir James Paget realizzò il primo materasso ad acqua, mentre nel Novecento, e precisamente nel 1928, John Boyd Dunlop, il fondatore dell’omonima società di pneumatici, lanciò il materasso in lattice.

Nel 1966 la NASA ebbe invece l’intuizione dei materassi in memory foam, una schiuma a base di poliuretano alla quale vengono aggiunte particolari sostanze che ne alterano la densità. E qualche anno dopo iniziarono a diffondersi anche i sistemi a doghe.

E allora, chi ha inventato il letto? Difficile dirlo. Facile è invece ammettere che non se ne può fare a meno ormai da secoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *