Camera da letto con lampadario, lampada e faretti accesi
Lifestyle, Salute e Benessere

Come illuminare la camera da letto

La stanza da letto è il luogo dell’intimità e del riposo, nella quale si trascorrono le ore più delicate. Deve quindi essere un ambiente accogliente sotto tutti i punti di vista, un’autentica oasi.

Ogni elemento ha la sua importanza, a partire dalla salubrità dell’aria, dal sistema letto e dal mobilio. Un dettaglio che capita però spesso di trascurare riguarda la luce: non sono in effetti poi così diffuse le conoscenze su come illuminare la camera da letto.

Naturale o artificiale che sia, l’illuminazione della stanza da letto svolge un ruolo chiave nella fase che precede il sonno, oltre che durante l’attività onirica vera e propria.

Intanto un buon equilibrio tra luce naturale e luce artificiale è il punto da cui iniziare per capire come illuminare la camera da letto. Non è detto che l’equilibrio sussista a prescindere, anzi; a volte può bastare la luce che si diffonde durante il giorno attraverso le finestre a illuminare la stanza, altre invece no, e bisogna quindi ricorrere all’elettricità.

E al netto delle esigenze e dei gusti di ognuno, si spalanca uno scenario davvero interessante, che se preso nella giusta considerazione può fornire i suggerimenti utili su come illuminare la camera da letto.

In linea di massima nella stanza in cui si dorme la luce non dovrebbe essere diretta ma diffusa, creando così un’ambientazione, un’atmosfera luminosa, magari attraverso la luce indiretta, di certo meno invasiva della luce puntuale orientata unicamente su una sola zona della camera.

Spazio quindi a lampade da terra e a lampade da tavolo, che insieme a lampadari e applique riescono a rendere distensiva l’illuminazione della stanza, dando anche volume all’ambiente.

Sia come sia, a meno di scelte ponderate, è bene evitare di fare a meno di una fonte principale di luce, con una lampada a soffitto o con una sospensione, e in alternativa si può posizionare qualche applique lungo le pareti della camera, in modo da sortire l’effetto di luminosità uniforme.

Se poi ci si trovasse in una stanza con impianto elettrico preesistente, le cui prese di corrente dovessero limitare le scelte in quanto alla disposizione delle fonti di illuminazione, si può ricorrere a un semplice lampadario con diffusione della luce indiretta, o a lampadari con attacco decentrato, dotati di cavi e relativi fermi.

E tra le indicazioni su come illuminare la camera da letto, anche l’idea delle fascette led, da posizionare in cima alla testiera del letto, su una mensola o dove meglio si crede.

In ogni caso, ciò che più conta è rendere la stanza confortevole quanto più possibile, e ognuno ha naturalmente i propri personali parametri: non esiste uno schema rigido da osservare sempre e comunque.

Dal canto nostro, se vi capitasse di venire nel nostro negozio di Milano, saremmo felici di condividere con voi tutte le nostre conoscenze sul mondo del dormire bene, non saremo esperti di illuminotecnica, ma reti letto, materassi, cuscini e affini sono il nostro territorio, nel quale c’è posto anche per voi e per le vostre richieste.

La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso vi aspetta a Milano, in Piazzale Biancamano 1

Fate un salto da noi, ci troverete pronti e disponibili…. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.