Ragazza a letto che controlla la sveglia
Salute e Benessere

Risvegli notturni: rimedi

Capita a tutti di svegliarsi nel cuore della notte, a volte si tratta di episodi sporadici, altre i risvegli notturni si presentano con una certa regolarità. In ogni caso, il non esser riusciti a riposare al meglio con una sana dormita rischia di invalidare la giornata a venire, durante la quale si può ravvisare scarsa concentrazione, irritabilità e una sensazione diffusa di stanchezza.

Bisogna quindi cercare di prevenire le notti agitate, a meno che i risvegli non siano causa o effetto di una patologia ben definita: nel qual caso è necessario rifarsi a uno specialista del settore.

Esistono però rimedi notturni che esulano dalla medicina. Si tratta infatti di piccoli accorgimenti, che se adottati ripetutamente, diventando quindi una buona abitudine, sono in grado di aumentare la qualità del nostro sonno. I risvegli notturni potrebbero sparire, oppure diradarsi, il che rappresenterebbe già un risultato positivo.

Tanto per iniziare, tra i rimedi ai risvegli notturni che ci sentiamo di consigliare, è bene adottare uno stile di vita sano, che passa per un’alimentazione equilibrata, per la pratica di qualche attività sportiva e più in generale per una socialità che sia appagante. Aspetti che tutti insieme concorrono a dare la giusta cadenza al ritmo circadiano, ovvero all’alternarsi del sonno e della veglia.

E lungo questa falsariga, nelle ore che precedono il momento di mettersi a letto, bisogna evitare di appesantirsi con il cibo, che equivale a dire che la cena non deve essere pantagruelica: il processo digestivo ha i suoi tempi, e renderlo laborioso fa sì che l’addormentamento e il riposo notturno si rivelino più complicati di quanto in effetti siano. In tavola spazio quindi a piatti non particolarmente calorici né ricchi di proteine, in modo da non affaticare oltre il dovuto l’apparato digerente.

È consigliato poi rispettare gli orari in cui ci si stende per dormire e in cui ci si alza pronti per i propri impegni: l’organismo via via riconosce la tempistica di accensione e spegnimento, facilitando di conseguenza il sopravvenire del sonno e del risveglio mattutino.

E tra i rimedi ai risvegli notturni, qualche dritta anche per la camera da letto, che se costellata di lampadine, spie o eventuali monitor accesi non può che disturbare il rilassamento necessario al chiudersi degli occhi: una qualsiasi fonte di luce infatti tiene desto, anche se in minima parte, il nostro cervello, non consentendogli quindi di staccare. Sono da evitare anche i vari dispostivi elettronici che richiedono attenzione: si consiglia, in prossimità dell’addormentamento, almeno un’ora prima, di spegnere o di tenere lontani da sé smartphone, tablet o computer portatili, e anzi di darsi alla lettura di un libro, che scioglie la tensione cerebrale cullando il lettore verso il sonno. Qualora non si fosse appassionati lettori, la musica rappresenterebbe un’alternativa, soprattutto se ascoltata con un volume contenuto.

Se invece ci si dovesse trovare di colpo svegli nel proprio letto, qualche esercizio di respirazione aiuterebbe a scacciare i cattivi pensieri, aprendo la porta al sonno.

E per chi soffrisse di disturbi d’ansia che trasformano ogni notte in un incubo, solitamente estratti erboristici, tisane e integratori per dormire contribuiscono a ritrovare un po’ di calma, ma sempre che l’ansia, anche in questo caso, non sia causa o effetto di qualche patologia già diagnosticata.

I rimedi ai risvegli notturni quindi non mancano, e per noi de La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso è un piacere potervi dare qualche consiglio in merito.

Ci trovate nel nostro negozio di Milano, in Piazzale Biancamano 1, in attesa di una vostra visita…

Il nostro personale vi dimostrerà come per noi il lavoro sia anche una passione, oltre che una soddisfazione, soprattutto quando riusciamo ad accontentare voi, le vostre esigenze e i vostri gusti.

Speriamo di vedervi presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.