Salute e Benessere

Stanchezza e sonnolenza in inverno

stanchezza e sonnolenza in inverno

Con l’approssimarsi dell’inverno, capita sempre più frequentemente di avvertire stanchezza e sonnolenza.

Non è però il caso di preoccuparsi: esistono infatti delle ragioni precise che causano una certa sensazione di pesantezza.

Siamo di fronte a quello che gli esperti definiscono effetto letargo.

Innanzitutto a incidere sul nostro ritmo circadiano è la minore quantità di luce naturale: in inverno le giornate sono brevi, e una ridotta esposizione alla luce del sole abbassa di riflesso nel nostro organismo la produzione di melatonina, l’ormone che regola il ritmo sonno-veglia.

E poi, meno sole, meno movimento… A meno che non si sia degli atleti o degli appassionati di sport, in inverno si è meno propensi a svolgere attività fisica. Il che è un male, perché, come è noto, tenere il corpo in esercizio rende maggiormente operativi nel corso della giornata, e facilita a sera l’addormentamento oltre che un sonno di qualità.

Ancor prima però di essersi messi a letto e a prescindere dal numero di calorie bruciate durante il giorno, è bene tenere d’occhio a cena la propria alimentazione, accortezza che, soprattutto d’inverno, non è facile avere: nella stagione più fredda si è infatti naturalmente portati a consumare cibi calorici e a volte anche ricchi di grassi, che rendono tutt’altro che tranquilla la notte a venire, con risvegli continui e un sonno in definitiva disturbato. Il mattino seguente, il minimo che ci si possa aspettare è un senso diffuso di stanchezza e sonnolenza, spesso accompagnato da un brutto mal di testa.

E gli sbalzi di temperatura a cui siamo sottoposti proprio in inverno, quando usciamo di casa ed entriamo a scuola o in ufficio, passando quindi da un ambiente caldo a uno freddo e viceversa, mettono a dura prova la salute… Il sonno ne risente, e con esso le nostre difese immunitarie: è veramente difficile non beccarsi il solito raffreddore e la solita influenza, che non solo costringono a letto, ma rendono il riposo notturno a dir poco tormentato.

Diventa quindi un’impresa ardua sfuggire all’effetto letargo

Quello che però noi del negozio di Milano La Cicogna Materassi – Bottegone del Materasso ci sentiamo di consigliarvi è cercare di dormire almeno sette ore di fila, magari su un sistema letto il più adatto possibile a soddisfare le vostre esigenze e i vostri gusti: se migliora la qualità del sonno, migliora la qualità della vita.

Se verrete a trovarci a Milano in Piazzale Biancamano 1, saremo felici di condividere con voi le nostre conoscenze.

Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *